PAROLE CHIAVE : TEMPO / FOCUS/ BISOGNI

LA STORIA

LA MAMMA E SUO FIGLIO VIAGGIANO IN MACCHINA L’UNO ACCANTO ALL’ALTRO.

LA META DA RAGGIUNGERE E’ ANCORA LONTANA MA QUESTO NON LI PREOCCUPA .

IL SOLE SEGUE IL LORO VIAGGIO DANDO ALLA NATURA CIRCOSTANTE E MUTEVOLE ISTANTE DOPO ISTANTE LA GIUSTA FISIONOMIA.

I DUE VIAGGIATORI , PIU’ VOLTE POSANO , QUASI ISTANTANEAMENTE , I LORO OCCHI SU VALLATE , COLLINE, RADURE PIANEGGIANTI DAI COLORI NITIDI E CANGIANTI .

DAVANTI A LORO SI STAGLIANO NETTE LE CIME DI MONTI AUSTERI E IMPONENTI CHE SEMBRANO SEPARARSI PER PERMETTERE IL LORO PASSAGGIO.

E’ UN TEMPO PRIVILEGIATO QUESTO ; LO SANNO BENE LA MADRE E SUO FIGLIO .

PARLARSI E ASCOLTARSI : QUESTO E’ IL TEMPO OPPORTUNO.

“ MAMMA – INIZIA IL FIGLIO - VOLGENDO VERSO DI LEI IL SUO GIOVANE VISO , VORREI CONDIVIDERE CON TE CIO’ CHE HO TRADOTTO IN CONSAPEVOLEZZA DELLA MIA ESPERIENZA DI STUDIO , VISSUTA IN QUESTI SEI MESI , LONTANO DA CASA “.

ANCORA UN TEMPO OPPORTUNO , PRIVILEGIATO ( KAIROS )

CONTRAPPOSTO AL TEMPO CHE SCORRE VELOCE ( KRONOS ).

“ECCOMI CARO “ INCALZA SUA MADRE , GRATA INFINITAMENTE AL SIGNORE , PER QUESTO DONO.

“ IN QUESTI SEI MESI -CONTINUA IL FIGLIO - HO VISSUTO CONCENTRANDOMI SUL NUOVO AMBIENTE , SU NUOVE RELAZIONI , SUL PERCORSO DI APPRENDIMENTO STIMOLANTE E DI GRANDE IMPATTO MOTIVAZIONALE.

HO VISSUTO PIENAMENTE ED HO IMMAGAZINATO ESPERIENZE POSITIVE E IMPORTANTI PER LA MIA CRESCITA NON SOLO PROFESSIONALE MA SOPRATTUTTO PERSONALE.

POI INESORABILE E’ GIUNTO IL TEMPO DEL CAMBIAMENTO E DEL DISTACCO. IL MIO TRASFERIMENTO IN UN’ALTRA CITTA’ , UN ALTRO AMBIENTE DI STUDIO E DI LAVORO , NUOVE RELAZIONI.

UN CONTESTO ASSOLUTAMENTE DIVERSO……..

LA MIA DEDUZIONE NASCE DA CIO’ : IL MIO FOCUS E’ COSTRETTO A CAMBIARE REPENTINAMENTE , A SPOSTARSI NETTAMENTE DA UNO STATO CONSOLIDATO AD UNO IGNOTO.

I SEI MESI VISSUTI E IMPREGNATI DI EVENTI CONCRETI AL MUTAMENTO DI STATO SEMBRAVANO ESSERSI SMATERIALIZZATI.

E NEL NUOVO CONTESTO IO MI CONFORMO GRAZIE “AL MIO SPOSTARE IL FOCUS “, QUASI FULMINEO , COME A VOLER AFFERMARE LA MIA SOPRAVVIVENZA E LA MIA CAPACITA’ DI SALIRE UN ALTRO GRADINO VERSO LA REALIZZAZIONE PERSONALE.

SE IL FOCUS RESTA ANCORATO ALL’ESPERIENZA GRATIFICANTE PRECEDENTEMENTE VISSUTA , NON AVRO’ LA POSSIBILITA’ DI ASCENDERE A MOMENTI NUOVI DA VIVERE.

OGNI PASSAGGIO PORTA CON SE UNA DOSE DI SOFFERENZA MA ADATTARE IL FOCUS ISTANTE PER ISTANTE CI PERMETTE DI PROSEGUIRE…….ANCHE IL DOLORE PIU’ GRANDE SARA’ RIDIMENSIONATO NELLA NOSTRA COSCIENZA.

L’UOMO , DOTATO DI COSCIENZA , PUO’ SOPRAVVIVERE ALLA STESSA ATTRAVERSO IL FOCUS “

……..” GRAZIE – SUSSURRA LA MADRE – PER QUESTA LETTURA DELLA REALTA’ ………

ABBIAMO BISOGNO DI QUESTO TEMPO PRIVILEGIATO PER VIVERE”

ABBIAMO BISOGNO DI INCONTRI COME QUELLO CHE ABBIAMO VISSUTO PER CRESCERE

GRAZIE A TUTTI COLORO CHE CON LA LORO PRESENZA LO HANNO RESO POSSIBILE

Post in evidenza
Post recenti